Consigli alimentazione feste natale

Consigli alimentazione feste natale?

” Quali sono i consigli per godersi le feste di natale senza i sensi di colpa? ”

La domanda nasce da un articolo letto di cui non faccio nomi perchè tanto non servirebbe. Intanto  così come antipasto chiedo..

” Perchè dovresti sentirti in colpa? Verso chi?”

Perchè è questa la vera domanda: verso chi ti senti in colpa? Se verso te stesso, perchè?

Pensaci su veramente.

Perchè se alla domanda rispondi : ” Ehhh perchè ho mangiato tanto..”, di  norma qualche problemino c’è e non sono i kg di troppo. Il problema è che hai preso le feste come un’occasione per evadere la routine quando potresti tranquillamente farlo in altri momenti.

Mi spiego.

Ho sempre parlato con le persone e analizzato le loro parole quando passavano sopra le feste. Non ho sbagliato a scrivere intendo proprio che le hanno investite con i loro sentimenti.

Prendi 10 persone, tienile e digiuno per 1 mese e poi mettigli davanti il cenone di capodanno. Ecco a me i loro racconti ricordano questo.

La domanda lecita che una persona dovrebbe porsi è questa dunque:

” Perchè ho bisogno di distruggermi proprio in quei giorni? Perchè devo mettere a dura prova il mio corpo/mente in questo lasso di tempo?”.

Una volta data una risposta sincera avrai anche una migliore conoscenza di te stesso.

Credimi, ti capisco perchè anche io una volta la vivevo così, ma non più.. mai più.

Cosa ho fatto?

Semplice, mi godo ogni giornata o ogni sabato come se fosse un mio piccolo cenone di capodanno. Con questo non intendo dire che mangio come un maiale tutto il tempo, altrimenti ti troveresti delle parole scritte tipo sfdgyuesfjoif perchè farei prima a scrivere col naso che con le mani belle paffutelle.

Intendo dire che nelle mie giornate c’è sempre un qualcosa di evasione a livello alimentare. Tutto perfetto eccetto.. il gelato alla sera. Tutto perfetto eccetto.. le 3 gocciole a colazione. Tutto perfetto tranne.. il bicchiere di birra stasera. Tutto perfetto tranne la pizza del sabato sera.


Quello che vorrei farti capire è che se tu inserisci qualcosa di evasione in modo limitato nelle tue giornate( attenzione non sto dicendo che devi partire con l’evasione alla colazione e finire prima di andare a letto, per funzionare devi inserirlo in 1 momento della giornata eh), non ti sentirai in gabbia con l’alimentazione, ma ti sentirai bene e senza sensi di colpa.


Quando arriverai alle feste come me lo considererai un “sabato” come un altro in cui sapendo di sforare starai attento un po’ di più in quella settimana per goderti il pranzo in santa pace, senza il diavoletto fastidioso che ti punge sulla spalla dicendo:” Hihi magna magna che dopo piangi quando arrivi a casa..”.

Dunque analizzato questo aspetto vediamo cosa fare secondo il noto articolo per vivere serenamente le tue feste, panettone compreso.

” Non modificare le scelte alimentari, spazio alla moderazione, se dovete comprare torroni ecc comprateli in formato piccolo..”

Credimi, se quando prendi una stecca di torrone non riesci a resistere a mangiarla tutto d’un botto per me hai due alternative:

  1. Non la compri
  2. Lavora sul perchè tendi a farla fuori tutta perchè c’è qualcosa di sbagliato nella tua alimentazione/ assetto psicologico verso il cibo.

Il problema non è l’alimento, ma come tu ti poni di fronte ad esso.


E’ un alimento. Non ha nessun potere magico, il potere glielo dai tu ricordalo.


” Buon senso e non mettere in atto atteggiamenti compensatori dopo i pasti fatti”

Qui mi trovo parzialmente d’accordo, nel senso che se ti sfondi oggi per restare a digiuno domani e lo ripeti nel breve periodo non è che sia il massimo della vita dal punto di vista salutare.

Sono dell’opinione però che si possa programmare meglio di così. Ti faccio un esempio. Se so che devo mangiare come un bue il sabato sera, la mia settimana potrebbe essere così:

dal lunedì al venerdì come sempre, ma mi privo di qualcosa. Sabato cerco nel possibile di allenarmi o muovermi, quando di norma essendo “riposo”  farei poco e arrivo alla sera che posso tranquillamente mangiare.

Potrei trovarmi qualche kg il giorno dopo o il lunedì, ma so quasi per certo che è acqua accumulata.

Spezzo un kitkat un secondo per parlare di questo.

Non è che se mangi anche il tovagliolo un sabato sera il lunedì hai preso 3 kg di pure eccelso grasso.

” Hey chi è stato? Hey calma calma magari sono le scarpe dai.. almeno 1 kg in meno per le scarpe, mezzo per vestiti..”

No signori, quello è accumulo di acqua ed è una risposta fisiologica. Dopo un tot di giorni il corpo tornerà ai valori originali senza problemi.

Il grosso problema arriva quando  lo fai il mercoledì, il sabato, la domenica e poi ripeti nelle settimane.

Si sa che repetita iuvant( ciò che viene ripetuto serve), ma meglio non applicarlo al cibo altrimenti i kg che vedi in più saranno reali.


Interessante invece vedere in quanto tempo dopo una abbuffata il corpo torna ai suoi valori normali, in quanto ti da un indice del tuo stato metabolico( ossia quanto tempo ci mettere il corpo a tornare su suoi ritmi).


Sì perchè quando ci abbuffiamo in realtà non è che al corpo gli facciamo un favore, per lui è na bella botta de vita. I valori fisiologici si scombussolano, le risposte ormonali si fanno più acute e  vengono messi in atto sistemi di emergenza per far fronte alla mega mangiata.

Basta pensare come finito il banchettoil nostro cuore viaggia come se stessimo correndo perché chiama in causa l’adrenalina non riuscendo più a gestire il picco glicemico con la sola insulina.

Caldo e battiti a mille presente? Notte insonne perchè ti sembra di fare la maratona a letto? Ecco la spiegazione.

Ok posso anche fermarmi qui con l’articolo e ti do quelle che per me invece sono le regole per passare le feste in serenità e allontanare il demone del senso di colpa.

  1. Non piangerti addosso perchè ci sono le feste, pensa ad un stile alimentare e di vita da attuare molto tempo prima in modo da goderti serenamente le feste e le sue cene o pranzi.
  2. Se soffri di sensi di colpa verso il quanto hai mangiato torna al punto uno e aggiungi una riflessione sul tipo di vita che stai vivendo e il modo in cui lo stai facendo.
  3. Non puoi ingrassare in una sola cena o pranzo, quindi vivi sereno e se ingrassi è perchè fino alla settimana prima di natale il tuo stile alimentare/vita non era proprio salutare.
  4. Non pensare a sfondarti di cibo e il giorno dopo fare digiuno. Programma e ragiona a priori, come detto sopra parti con una settimana priva di alcolici, dolci ecc ecc per poi goderti le feste in serenità con amici o parenti.
  5. Ascoltati. Se vedi che stai esagerando fermati, idem se vedi che il giorno dopo non stai bene forse è meglio ragionare sul prossimo pranzo o cena. Sei tu che decidi, non hai nessuno che ti sta puntando una pistola alla tempia, ricordalo.
  6. Muoviti! Il movimento non deve essere compensatorio( tanto non funziona), ma deve essere preventivo. Comincia ad alzare l’asticella già la settimana prima nei tuoi allenamenti e agendo come il punto 4, quindi togliendo qualcosa, il tuo corpo reagirà dimagrendo e arriverai alle feste con un corpo “affamato”.
  7. Il panettone e il pandoro purtroppo sono bombe caloriche, quindi potendo inseriscili a colazione o in momenti in cui non hai già dato sfogo alla tua fame. Ricordo come il corpo ami stoccare grassi in presenza di grandi quantità di carboidrati e grassi nello stesso pasto, specie se non sei perfettamente in forma.
  8. Cerca nel possibile di evitare l’alcool assieme alle abbuffate, in quanto l’alcool dà parecchi grattacapi al tuo sistema ormonale e al tuo sistema di pulizia come fegato e reni. Già impegnati alla grande a riparare alla tua mangiata, non saranno molto in grado di gestire anche questo elemento.
  9. Bevi molta acqua per poter aiutare il corpo nello smaltimento delle scorie. Secondo molti esperti bisognerebbe bere a seconda delle calorie introdotte, quindi mangiando di più devi alzare la quota di liquidi.

Ok per questo articolo è tutto. Volevo solo essere sincero, perchè là fuori ci sono un sacco di guru pronti a darti la soluzione che vuoi sentirti dire.

A me piace metterti di fronte la verità e farti ragionare, perchè è importante conoscersi anche in queste occasioni.

A tra qualche kg, ehm volevo dire a presto! A presto!

Francesco

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.