Fragilità capillare

Buongiorno 🙂

Oggi volevo trattare un argomento piuttosto conosciuto dalle donne, magari non con il proprio nome, ma sicuramente conosciuto dal lato estetico.

Hai presente quelle ramificazioni di capillari che compaiono sulle gambe? Oppure macchie viola o lividi? Magari il tutto associato a gambe gonfie, doloranti, prurito?

Ecco cara amica si chiama fragilità capillare e colpisce soprattutto le donne e gli anziani.

Le cause sono molteplici come puoi ben immaginare: si va dalla genetica, allo stress come stile di vita all’alimentazione.

Purtroppo quei capillari non sono un problema solo estetico come potresti erroneamente pensare. Certo non è proprio il massimo della vita, d’estate, voler indossare quella bella gonna che ti piace tanto e desistere perchè non vuoi mostrare i tuoi ” problemi estetici” agli altri, ma credimi questa è solo una parte del tuo problema.


Infatti questa fragilità capillare può essere un segno che qualcosa nel tuo corpo non va come dovrebbe e potrebbe evolversi in qualcosa di peggiore come una insufficienza venosa. Non voglio metterti paura, perchè sono cose risolvibili, ma come tali devi prenderle per tempo e coltivare ogni tuo piccolo gesto per prenderti cura delle tue gambe.


So bene quali sono le soluzioni che sono a tua disposizione e vorrei analizzarle assieme a te, vuoi?

Forza, seguimi!

Beh per prima cosa sarebbe corretto poter fare qualche esame semplice per capire realmente quale sia il problema per poi poter seguire la soluzione migliore, ma cerchiamo lo stesso di valutare le scelte senza dover per forza scomodare il medico che di questi tempi è già abbastanza sotto stress( sarebbe meglio dire che non c’è, ma sorvoliamo).

Calze a compressione graduata.

Chi non le conosce.. tutti! Ottima soluzione per quelle persone che sono sempre in piedi per tutelare le gambe, ma però non tutti riescono a tollerarle per tanto tempo. Possono essere utili, ma scomode, inoltre non vanno alla base del tuo problema.

Scleroterapia e affini

Si tratta di un trattamento di iniezioni di liquidi nella zona per il riassorbimento dei capillari. Sicuramente una soluzione rapida ed efficace, ma costosa e ricordati che non va alla base del problema.

Integratori, farmaci e affini

Qui entriamo nel “fai da te”, che può aiutare come no. Se ti muovi a caso in questo campo secondo quanto letto su Donna Moderna oppure con il consiglio dell’amica purtroppo vedrai ben pochi risultati ad un costo elevato di mantenimento( integratore dovrai riacquistarlo più volte corretto?).

Quindi ti trovi con delle soluzioni, ma temporanee o invasive e non sai bene come muoverti.

Non è colpa tua sai? Capisco benissimo che con il fiume di informazioni che ci sono distinguere chi ti vende con il solo scopo di vendere e chi ci tiene a te veramente, sia difficile molto difficile.

Io voglio però mostrarti la mia soluzione e farti capire perchè sono dalla tua parte.

Per prima cosa ho messo a disposizione un intero Webinar, Webinar Soluzione gambe 2.0, completamente gratuito che ti darà le basi per poterti prendere cura delle tue gambe e dei tuoi capillari ovviamente. Troverai tantissime informazioni utili e spiegate in dettaglio, compresi consigli a livello alimentare, integratori e ti prometto che non sarò di parte in quanto non vendo integratori.


Dentro al Webinar avrai una seconda soluzione ancora più efficace e dedicata solo ed esclusivamente al tuo problema alle gambe, per poter finalmente andare alla radice del problema e aver un alleato al tuo fianco per tutta la tua vita.


Sì per sempre, non mento.

Certo puoi sempre rivolgerti ad un trainer preparato che ti segua oppure un medico, ma i costi salgono vertiginosamente.

Il mio webinar è gratuito e all’interno troverai un’ulteriore soluzione efficace per te.

Che senso ha spendere soldi inutilmente quando puoi informarti e prendere tu le decisioni per te stessa e in questo modo risparmiare tempo e denaro?

Ecco avendo in mente questa domanda ho creato tutto questo.

Affrettati e vedere il webinar prima che ci ripensi  e lo metta a numero chiuso 😉

Ci vediamo dall’altra parte, dove tu sei la protagonista del tuo benessere e non l’acquirente di soluzioni improvvisate.

A presto

Francesco

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.